Babka di Pasqua

Babka al cioccolato fondente: un dolce particolare per Pasqua!

La Babka, come dice Wikipedia, è un dolce spugnoso, della stessa consistenza della brioche, di tradizione ebraica, in particolare degli ebrei tradizionalmente residenti nell’Est dell’Europa come Polonia, Bulgaria e Ucraina. Insomma: non la solita colomba.

La Babka prevede una lunga lievitazione per far si che il dolce sia alto e morbido.

INGREDIENTI

250 g di Farina 00

55 g di zucchero semolato + 10 g

100 ml di latte tiepido + 2 cucchiai

75 g di burro + 40 g

25 g di lievito fresco

1 tavoletta di cioccolato fondente

1 uovo intero

1 tuorlo

1 cucchiaino di cannella

30 g di zucchero di canna

1 pizzico di sale

PREPARAZIONE

In una terrina alta versate il latte intiepidito ed aggiungetevi poi i 10 g di zucchero semolato e il lievito di birra sbriciolato. Mescolate molto bene finché il lievito non sarà completamente sciolto. A questo punto aggiungete circa un terzo di farina e iniziate a mescolare a bassa velocità con le fruste elettriche.

Una volta ottenuto un composto liscio aggiungetevi l’uovo intero e il tuorlo, i 55 g di zucchero e la cannella e continuate a mescolare bene. Dopo aver amalgamato bene gli ingredienti aggiungete poco per volta i restanti due terzi di farina e il pizzico di sale, senza mai smettere di mescolare. Fate ammorbidire i primi 75 g di burro e ponetelo all’interno del composto. A questo punto potete aumentare un po’ la velocità delle fruste, se lo desiderate, per far si che il burro che il burro si sciolga completamente.

Dopo aver sufficientemente amalgamato l’impasto otterrete un composto omogeneo e leggermente appiccicoso: se lo fosse troppo aggiungete farina finché non sarà facile lavorarlo a forma di “pagnotta”.

A questo punto coprite la terrina con la pellicola trasparente e avvolgetela con una tovaglia; mettete a riposare in un luogo caldo o tiepido per circa 2 ore.

Passato il tempo necessario per la prima lievitazione dell’impasto per la Babka infarinate un piano e ponetevi l’impasto. Con l’ausilio di un mattarello stendetelo fino a formare un rettangolo di circa 40 cm per 50. Nel frattempo fate fondere il restante burro (40 g) e spennellatelo sul rettangolo di impasto steso. Distribuitevi poi lo zucchero di canna e il cioccolato fondente sminuzzato finemente.

Inizia adesso la fase più complessa: arrotolate l’impasto su se stesso dal lato più lungo e ripiegate il filoncino su se stesso. Se riuscite “torcete” l’impasto in modo da formare una specie di 8 (non è facile, io non ci sono riuscita) e ponetelo in uno stampo da plum cake antiaderente o rivestito di carta forno.

Coprite di nuovo come fatto in precedenza (magari utilizzando una ulteriore coperta) e lasciate lievitare ancora per circa un’ora e mezza, 2 ore se vi sembra poco gonfio.

Terminata la seconda lievitazione spennellate con il latte e infornate a 180° gradi per 30-35 minuti, avendo cura di coprire la Babka con un foglio di alluminio una volta che la superficie vi sembrerà sufficientemente dorata.

Potete farcire la Babka con quello che desiderate: cioccolato e frutta secca, frutta candita, miele e perchè no, anche frutta fresca.