Pasta bufala e pomodoro: la ricetta vintage

La ricetta del post di oggi non è certo cucina d’avanguardia o d’innovazione. É cucina tradizionale, che agli occhi, all’olfatto e al gusto parla d’Italia: pasta bufala, sugo di pomodoro ed olio extra vergine.

A tutto ogni tanto piace mangiare come una volta,  recuperare la genuinità degli ingredienti, cucinare piano e lentamente e mangiare senza tv accesa.

Inoltre d’estate abbiamo bisogno di ricette semplici, che non ci obblighino a stare per tanto tempo davanti ai fornelli ma che non ci costringano a rinunciare al nostro bel piatto di pasta gustoso!

INGREDIENTI per 2 persone

250 g di schiaffoni

250 g di salsa di pomodoro

2 cucchiai di salsa concentrata

200 g di mozzarella di bufala

1/2 cipolla rossa

olio evo

sale

zucchero

PREPARAZIONE

Cominciate con il soffritto: mettete un goccio d’olio evo in padella e fate soffriggere la cipolla tagliata a cubetti. Quando avrà iniziato a dorarsi (attenzione a non farla bruciacchiare, altrimenti il sugo verrà amaro. Se vi dovesse capitare, eliminate i pezzi bruciati) aggiungete i due cucchiai di concentrato di pomodoro che allungherete con due cucchiai d’acqua. Mescolate e dopo 5 minuti aggiungete la salsa di pomodoro, un pizzico di zucchero (per abbassare l’acidità del pomodoro) e sale quanto basta. Fate sobbollire a fiamma lenta.

Ora mettete su l’acqua per la pasta e mescolate il sugo di tanto in tanto.

Una volta che l’acqua arriverà a bollore calate gli schiaffoni e controllate il tempo di cottura, perchè dovrete fare un paio di calcoli: gli Schiaffoni 83-1 di Garofalo vogliono 16 minuti di cottura, che io ho ridotto a 13 in acqua più 1 in padella. Salate l’acqua con sale grosso. Mescolate delicatamente per non rompere gli schiaffoni.

Mentre la passata e la pasta cuociono, tagliate a cubetti la mozzarella di bufala e mettetela da parte.

Quando la pasta sarà cotta scolatela e versatela delicatamente in padella, dove altrettanto delicatamente la mescolerete per un minuto.

È il momento di servire: ponete la pasta in ciascun piatto e distribuitevi sopra la salsa che rimane al fondo della padella e la dadolata di bufala.

Date il tocco finale con un filo d’olio extra-vergine sulla mozzarella. La vostra pasta bufala, pomodoro e olio evo è pronta!

– se avete a disposizione un bel basilico profumato mettetelo nel sugo 5 minuti prima di terminare la cottura ed usatene un bel ciuffetto per decorare;

– fate cucinare il sugo più a lungo che potete: più lunga sarà la cottura, più sarà intenso il sapore della salsa. Ma ricordate: il sugo non deve mai essere annacquato!