Pasta alla gricia

Pasta romana più veloce che ci sia, la gricia. La gricia non è altro che l’antenata della carbonara ma principalmente priva dell’uovo in quanto è la versione contadina ancora più povera. La bontà del piatto sta nei sapori che riesce a condensare, sicuramente molto forti ma che devono rigorosamente essere quelli richiesti. Di fatto si utilizza il guanciale mai la pancetta e anche il pecorino romano che deve essere quello e grattuggiato fresco cosi come il pepe nero, provate a macinare dei chicchi voi stessi per farvi capire che cosa fantastica sono le spezie. Solitamente si utilizzano i rigatoni ma qualsiasi formato di pasta può andare bene.

INGREDIENTI

Pasta Fresca

100gr di guanciale

70gr di pecorino romano

Olio evo e sale

Pepe nero macinato fresco

PREPARAZIONE

Come vedete già dagli ingredienti l’immediatezza è palese, ma non fatevi trarre in ingranno perchè anche per un aglio e olio ci vuole la capacità di legare perfettamente il tutto.

Mettete l’acqua in cottura per la pasta e prendete il guanciale, del quale personalmente nè trito finissimo una metà e gli altri 50 grammi vengono tagliati a listarelle.

Mettete il guanciale a rosolare a fuoco bassissimo con dell’olio in quanto dobbiamo si farlo friggere ma non prima di averlo fatto sudare per far rilasciare tutti i sapori. A qualche minuto prima che la pasta sia cotta alzate la fiamma della padella per rendere croccante il guanciale, con un mestolo conservate un bicchiere di acqua di cottura e scolate la pasta. Versatela nella padella con il guanciale e amalgamate velocemente.

Spegnete ora la fiamma ed aggiungete il pecorino ed il pepe. Continuate ad amalgamare fino ad ottenere una crema omogenea. Se risulta troppo asciutta mettete due cucchiai d’acqua di cottura e continuate a mischiare il tutto.

Impiattate e spolverate nuovamente con poco pepe se gradite. Ecco qui in 10 minuti una pasta dal sapore inconfondibile, grazie agli ingredienti freschi e specifici.