Passatelli in brodo di soia

Ci sono tanti motivi per scegliere i passatelli in brodo di soia: è un primo vegetariano e apprezzato anche dai mangiatori di carne, è una ricetta anti-crisi, perchè si fa riciclando pane secco  e utilizzando ortaggi poveri, è un piatto della tradizione (ne parla anche Artusi nel suo celebre ricettario), quella del centro Italia più vero, ma che con la soia si adatta al gusto contemporaneo.

INGREDIENTI per 4 persone

Per i passatelli

130 g di pangrattato

130 g di parmigiano (o grana padano)

3 uova

scorza grattugiata di mezzo limone

noce moscata

sale

pepe bianco e nero

Per il brodo

1 carota

1 cipolla

1 gambo di sedano

1 ciuffo di prezzemolo

3 cucchiai di salsa di soia

PREPARAZIONE del brodo

Ponete sul fuoco una pentola con 1 litro e mezzo d’acqua e aggiungetevi la salsa di soia, la cipolla affettata a metà e il prezzemolo intero. Completate il brodo tagliando in parti grosse le carote e il sedano e mettete il tutto a cuocere su fuoco medio.

Una volta portato a bollore fate cuocere per 50 minuti, avendo cura di coprire con un coperchio per evitare l’evaporazione. Una volta passato il tempo necessario spegnete il fuoco e mettete da parte.

In una ciotola ampia ponete il pangrattato, le uova, il parmigiano, il sale, il pepe e la scorza di limone ed iniziate a impastare finché gli ingredienti non si saranno amalgamati. Dividete il composto in panetti e iniziate a passarli con lo schiaccia patate o con l’apposito “ferro per passatelli”. Io mi sono accorta all’ultimo di non averli e ho creato dei filoncini di impasto arrotolandoli con le mani e li ho poi tagliati come piccoli gnocchetti imprecisi.

A questo punto potete togliere le verdure dal brodo e riportarlo a bollore. Nel frattempo tagliate la carota, il sedano e la cipolla in pezzi più piccoli e disponeteli in ciascun piatto.

Una volta che il brodo starà bollendo tuffatevi i passatelli: saranno pronti quando torneranno tutti a galla. Spegnete il fuoco e servite i passatelli in ogni piatto con tanto brodo.

CONSIGLI

Se non amate il sapore di limone dimezzatene la quantità perchè si sente molto. Oppure sostituitelo con la scorza d’arancia per un sapore ancora più particolare.

Per un impiattamento originale servite i passatelli in delle cocottine, meglio ancora se con coperchio: regaleranno un aspetto ancora più rustico al piatto e permetteranno a tutti gli ospiti di gustare il brodo bollente e a ancora fumante!

Avete mai assaggiato i passatelli? Sapevate che si possono preparare anche con brodo di carne o di pesce?

Ricetta ispirata a “Passatelli in brodo di verdure” presente sul numero 11, Dicembre 2013, di “Cucina Naturale“.