Lievito madre essiccato

Stampa La Ricetta

Lievito madre essiccato: il miglior metodo per conservarlo qualche mese e per tenere una piccola scorta.

Ottenere il lievito madre essiccato è semplicissimo e ne vale la pena per conservarlo al meglio.

 

INGREDIENTI

  • 1 parte di lievito madre rinfrescato (75 g)
  • 1 parte di farina 00 (75 g)

 

STRUMENTI

  • 1 mixer

 

PREPARAZIONE DEL LIEVITO MADRE ESSICCATO

  1. Rinfrescate il lievito madre che vi serve in modo che sia solido (idratazione al 50%, cioè una parte di farina, una di lievito e mezza di acqua) e lasciatelo raddoppiare come al solito.
  2. Una volta raddoppiato di volume spezzettatelo e inseritelo nel mixer, con pari quantità di farina.
  3. Avviate il mixer alla massima potenza e riducete il composto in una polvere grossolana.
  4. Stendetela su un panno pulito e lasciatela asciugare all’aria.
  5. Dopo circa un giorno prendete un bicchiere (o un oggetto simile) e con il fondo pressate il mix di farina e lievito, riducendolo in polvere ancora più fine.
  6. Lasciate all’aria altri 2 o 3 giorni e poi riponete in un barattolo pulito, avendo cura di etichettarlo con la data di produzione e di chiuderlo molto bene.
  7. Riponete il barattolo in frigo per un massimo di 5 o 6 mesi.
  8. Quando sarà ora di riattivarlo aggiungete pari quantità di acqua e lasciate riposare per circa 4 ore, poi procedete come con i normali rinfreschi che siete soliti fare:  idratazione al 50% per i lieviti solidi e al 100% per i licoli (lievito in coltura liquida).