Zuppa di pesce

Ricetta per una buona zuppa di pesce per chi adora il sapore del mare!

INGREDIENTI per 4 persone

1 Kg di pesce misto: scorfano, gallinella, san pietro, pesce prete, tracina, calamari e seppie teneri, gamberi

500 g di cozze

500 g di vongole

3 spicchi d’aglio

500 g di polpa di pomodoro

1 ciuffo di prezzemolo

peperoncino a chi piace

quanto basta sale

olio extravergine d’oliva quanto basta

PREPARAZIONE

Prendete tutti i pesci e squamali, tagliando le pinne, levando le interiora, aprirli e separali dalla testa e dalla lisca, in poca acqua fate cuocere le teste e le lische per crearvi un brodetto che poi aggiungerete al resto della zuppa (per non perdere i sapori).

Pulite bene le cozze e le vongole e fatele cuocere in una padella con un po’ d’olio e uno spicchio d’aglio fino a quando saranno aperte, togliete l’aglio per chi non lo mangia, pulite e tagliate a rotelle le seppie e i calamari, lavate bene i gamberi.

In una padella antiaderente, piuttosto grande fate dorare due spicchi d’aglio nell’olio, poi aggiungeteci la polpa di pomodoro schiacciandola con la forchetta, il prezzemolo tritato fino, e condite con il sale e il peperoncino, girate e fate cuocere per 5 minuti, dopo di chè aggiungete le seppie e i calamari e fateli cuocere per qualche minuto prima di aggiungere i pesci più teneri.

Aggiungi il brodetto di pesce che avete tenuto da parte, passandolo al setaccio per eliminare eventuali spine, girate con attenzione per non disfare i pesci e fate cuocere per 15/20 minuti, 5minuti prima della cottura, aggiungete una parte delle cozze e delle vongole al sugo, lasciate da parte il resto dei molluschi per dividerli nei vari piatti in un secondo momento.

Nel frattempo, preparate del pane casareccio, tagliatelo a fette e fatelo a bruschetta in forno, se a voi piace potete passarle anche con uno spicchio d’aglio, mettete delle fette di pane in ogni piatto (fondo), dividete i vari pesci e appoggiali sul pane, aggiungete le cozze e le vongole che avete tenuto da parte e versateci il brodo di cottura caldo.

Questo è un piatto oer ogni mese dell’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *