Vellutata light di peperoni

Ci siamo: il vortice delle ricette di natale ha risucchiato dentro di sé anche questo blog. Mi ha catapultato in un universo parallelo (un po’ meno inquietante di quello di Stranger Things) fatto di ghirlande, alberi di natale, luci, città innevate e pupazzi di neve.

In questo universo mi ritrovo in una cucina spaziosa in legno d’acero; la neve fuori la finestra e dei bambini che giocano a palle di neve fanno da sfondo a me che sforno biscotti alla cannella e cioccolato, light ovviamente.

Sulla penisola in mezzo alla cucina c’è una pentola in ceramica rossa in cui sobbolle una purea color ambra che emana un odore buono, di casa, di festa.

La assaggio. Ha un sapore dolce e speziato, ma anche salato. È vellutata, corposa ma leggera. Finalmente riconosco l’ingrediente principale, il peperone; ma appena provo a metterla in una scodella, vengo di nuovo catapultata nel mondo reale, nella mia piccola cucina senza l’odore di biscotti appena sfornati.

Quindi decido di rivivere i sapori di quella zuppa assaporata nel “sottosopra” (vi prego passatemi il termine, ho appena finito di vedere Stranger Things e devo ancora riprendermi, positivamente intendo) e di condividere con voi la ricetta.


Vellutata di peperoni light


Ingredienti per 2 persone

3 Peperoni medi

1 Cipolla rossa di Tropea

2 Cucchiai di olio extravergine d’oliva

1 Patata media

Q. b. Spezie (pepe, timo, peperoncino, noce moscata etc..)


Procedimento

Pulite la cipolla e rosolatela con l’olio a fuoco lento  fino a quando non risulterà completamente appassita. Nel frattempo tagliate a dadini molto piccoli la patata, unitela alle cipolle stufate e fate cuocere per circa 15 minuti.

cipolle-e-patate

Quando le patate avranno rilasciato gran parte del loro amido e avranno formato una crema con le cipolle, potete unire i peperoni tagliati a dadini regolari (per una cottura più uniforme); salate e pepate a vostro piacere (potete sbizzarrirvi con le spezie, aggiungendo peperoncino per contrastare la dolcezza del peperone, o al contrario,  potete esaltarla aggiungendo una grattata di noce moscata).

picmonkey-collage

Cuocete i peperoni per circa 20 minuti, aggiungendo sempre acqua per farli stufare e, completata la cottura, frullate il tutto. Setacciate la vellutata con passino e rimettetela  sul fuoco per pochi minuti per farla addensare o aggiungete dell’acqua se la preferite più liquida.

crema-pronta

Servite la vellutata in un piatto fondo con un filo di olio a crudo e una spolverizzata di pepe ed erba cipollina.

ok


Consiglio

Per un piatto più nutriente potete unire alla fine 100 gr di ricotta o di robiola, che renderanno ancora più cremosa e gustosa la vostra vellutata.

Inoltre potete servire il piatto con dei crostini di pane integrale o di segale.

Chiara Ferrante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *