Salsa piccante di Trinidad Scorpion

Salsa a base di Trinidad Scorpion, uno dei peperoncini più piccanti al mondo, accompagnata da chips di piadina alla paprika.

Iil Trinidad Scorpion, o più correttamente il Trinidad Moruga Scorpion, è uno dei peperoncini più piccanti in assoluto. Fa parte della famiglia Capsicum Chinense che comprende al suo interno alcune delle cultivar più piccanti (habanero vi dice niente?) e la cui caratteristica principale è la forma “a campanella”.

La sua piccantezza è stata valutata 1.4 milioni SHUe per fare una semplice comparazione basti pensare che il peperoncino normalmente usato nella cucina italiana (non il Soverato, che è già piuttosto piccante) si attesta intorno ai 5000 SHU.

Un’altra particolarità del Trinidad Scorpion è l’effetto a scoppio ritardato, che rischia anche di essere pericoloso: all’inizio sembra non avvertirsi nulla ma qualche secondo dopo si può arrivare fino a provare vero e proprio dolore. Pensate che un singolo esemplare è sufficiente per rendere i piccanti i piatti di un’intera famiglia per una settimana!

Attenzione è necessario maneggiare con cura questo peperoncino (meglio utilizzare dei guanti di gomma) e le dosi della ricetta che seguirà sono del tutto indicative e che molto dipende dalla piccantezza del singolo peperoncino. Tale valore è infatti determinato da tante variabili come la maturazione del frutto, la quantità di acqua con cui è stato innaffiato, ecc.

INGREDIENTI

Per la salsa di Trinidad Scorpion

1/6 di peperoncino Trinidad Scorpion

6 pomodori del tipo Roma o adatti per la salsa

1/3 di cipolla rossa

1 cucchiaio di concentrato di pomodoro

1 cucchiaino di aceto di mele

1 cucchiaino di zucchero

sale

olio

Per le chips di piadina

1 piadina

paprika dolce

olio di arachidi

PREPARAZIONE

  • Sminuzzate molto finemente la cipolla e mettetela a soffriggere con l’olio in una padella.
  • Nel frattempo tagliate e pulite i pomodori, eliminando la parte centrale con i semi e metteteli nel tritatutto per 30 secondi/1 minuto. Non appena terminato ponete la polpa in un colino e lasciate colare più acqua possibile.
  • A questo punto sminuzzare finemente anche la porzione di Trinidad Scorpion (ricordando sempre di utilizzare i guanti) e aggiungetelo alla cipolla in padella.
  • Aggiungetevi poi anche la polpa di pomodoro fresco, il cucchiaio di concentrato, l’aceto, lo zucchero e un un pizzico di sale.
  • Fate cucinare per qualche minuto, in modo da far asciugare la salsa, ma non troppo poiché è piacevole che la cipolla rimanga soda e croccante.
  • Lasciate raffreddare.
  • Iniziate ora a tagliare la piadina in triangolini, che andrete a friggere 3 o 4 per volta in un dito di olio d’arachidi.
  • Man mano che friggerete le chips di piadina ponetele su un foglio di carta assorbente e non appena avranno rilasciato l’olio in eccesso e si saranno intiepidite spolveratele con la paprika dolce.

Se non vi va di utilizzare solo una parte del peperoncino Trinidad Scorpion potete utilizzarlo tutto e, omettendo la cipolla, utilizzarlo come un concentrato. Al momento del bisogno infatti potrete far soffriggere una cipolla fresca e utilizzare un cucchiaino di concentrato di Trinidad Scorpion da allungare con della passata di pomodoro. L’importante è utilizzare un barattolo che si chiuda ermeticamente per conservare il concentrato e consumarlo comunque nel giro di pochi giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *