Mousse di Robiola su vellutata di cannellini

Ricetta nuova partendo da un antipasto trovato su Cucina Italiana, un pochino rimaneggiato…

INGREDIENTI  4 persone

400 gr circa di fagioli cannellini

cipolla

olio EVO

brodo vegetale

Pepe e sale q.b.

PREPARAZIONE

La sera prima, mettete a bagno i cannellini secchi, in modo da reidratarli, poi scolerete l’acqua. Nel frattempo tritate finemente la cipolla, scaldate una casseruola e mettete un filo di olio Extra Vergine di Oliva; una volta appassita la cipolla (aiutatevi anche con il brodo), mettete i cannellini, fate leggermente tostare e ricoprite subito con il brodo. Fateli cuocere fino a quando non sono morbidi ed iniziano a sfaldarsi.

Andranno passati al mixer quindi dovranno essere ben cotti, aggiungete un pizzico di sale e pepe. Spegnete il fuoco, fate riposare un paio di minuti ed inseriteli nel bicchiere del mixer. A questo punto, iniziate a frullare, mettendo a filo altro olio EVO per creare una bella cremosità; deve essere una vellutata, quindi, non deve essere troppo liquida e nemmeno troppo densa. Se vedete che il composto è troppo pastoso, allungate con il brodo rimasto, aggiustate di sale e mettete da parte.

Ingredienti per preparare la Mousse di Robiola e striscioline di prosciutto di Parma croccante

  • 100 gr di robiola
  • 2 uova
  • sale e pepe
  • qualche fetta di prosciutto crudo di Parma dolce

Procedura per preparare la ricetta della Mousse

Mettete la robiola in una ciotola, nel frattempo portate ad ebollizione l’acqua in un pentolino. Con una frusta ammorbidite la robiola, girandola con decisione; mettete le uova (con il guscio) nell’acqua in ebollizione e fatele cuocere per 3/4 minuti; una volta tolti dall’acqua, tuffateli in una ciotola con acqua e ghiaccio, per fermare immediatamente la cottura; appena freddi aprire il guscio e svuotate l’interno (a noi servirà il rosso) che sarà leggermete cotto e cremoso, aggiungetelo alla robiola mescoltate, salate e pepate e lasciate riposare in frigo. Talgliate a striscioline le fettine di prosciutto di Parma mettete una padella a scaldare, satate in padella per pochi minuti in modo che risultino leggermente croccanti.

Impiattamento

Vi consiglio di servirlo in un bicchiere/tazza. Ad esempio, ho usato delle tazzine del caffè di medie dimensioni: iniziate a versare la vellutata di cannellini tiepida sul fondo, mettete un primo pizzico di prosciutto, ricoprite con la mousse di Robiola fredda sopra una spolveratina di pepe, due gocce di olio EVO e rifinite con dell’altro prosciutto il piatto è finito.

Potete servirlo con dei crostini di pane croccanti.

Difficoltà incontrate

La cottura dell’uovo non è semplice, bisogna mantenere una buona temperatura dell’acqua e non far passare il tempo altrimenti si rischia di fare un uovo sodo.

Considerazioni

Il contrasto delle diverse consistenze e di temperature è decisamente interessante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *