Lonza ripiena di frutta essicata

Una ricetta che mi ha proprio soddisfatto. Ha la grande comodità di poter essere preparata il giorno prima, quindi ottima per pranzi e cene impegnative e con cui portarsi avanti. In sé non è una ricetta difficile, l’unica difficoltà può essere nel cucire la carne. Nei tempi ho indicato 1 giorno di riposo per l’appunto, ma in teoria potete anche cuocerla e mangiarla subito. Rischiate però di avere molta difficoltà a tagliarla senza il dovuto riposo, quindi in base ai tempi vedete voi il da farsi.

INGREDIENTI  per 4 persone

1 Kg di lonza

300 grammi di frutta essicata (divisa tra fichi, albicocche e prugne)

50 grammi di pistacchi

2 spicchi d’aglio

1 bicchiere e mezzo di Marsala

1 cucchiaio di miele

burro, sale e pepe

PREPARAZIONE

Tagliate la frutta a metà e mettetela in una ciotola insieme ai pistacchi sgusciati. Versateci 1 bicchiere e mezzo di Marsala e lasciate a marinare per circa mezzora.

Intanto prendete la carne, lavatela ed asciugatela incidete con molta cura una tasca. Lasciate circa 1 centimetro mezzo o più per lato, o rischiate che si rompa quando la farcite.

Scolate e strizzate la frutta (conservate il Marsala che avete usato, vi servirà dopo!) ed inseritela nella tasca della carne. Pigiatela un bel po’ perché comunque tenderà a ritirarsi.

Una volta che la tasca è piena e che i due lembi della tasca si chiudono agevolmente, prendete ago e filo bianco e cucite la carne chiudendo così il tutto.

Fate dei sottili e poco profondi tagli sulla superficie della carne, ed infilateci l’aglio tagliato a fettine.

Mettete la carne in una teglia da forno e bagnatela con il Marsala avanzato precedentemente, sciogliendoci prima un cucchiaio di miele.

Scaldate il forno a 180° ed infilate la carne con sopra qualche ricciolo di burro, un po’ di sale e pepe a seconda dei gusti.

Lasciate in forno per mezzora circa. A questo punto togliete, bagnate nuovamente la carne con il suo sughetto e riinfilatela a cuocere.

Dopo un’altra mezzora togliete la carne dal forno e lasciatela raffreddare (ci vorrà un’oretta). Trasferitela in una ciotola che si possa chiudere ed abbastanza grande insieme al suo sughetto, e mettetela in frigo.

Il giorno dopo, mezzora prima del pasto, togliete la ciotola dal frigo e tagliate la carne a fette (ricordatevi di togliere il filo!). In una pirofila versate il sughetto (se si fosse solidificato, metteteci un goccio d’acqua calda e fatelo girare una trentina di secondi in microonde) ed adagiatevi le fette di carne.

Coprite la pirofila con un foglio di carta stagnola e mettete nel forno a 180° (senza averlo pre-riscaldato).

Lasciate scaldare 15-20 minuti, e la carne sarà pronta.

Note:

Nello scegliere la carne cercatene un pezzo abbastanza alto che vi permetta di scavare bene la tasca, è la cosa più importante di tutte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *