Green smoothie – lo spauracchio della verdura

Questa rubrica non è estranea alle meschinità e agli inganni di ogni sorta.

È già successo che tentassimo di truffare i nostri lettori introducendo proditoriamente delle verdure nelle loro ignare esistenze.

Oggi, tuttavia, percorreremo il sentiero dell’autodenuncia. Non già per questioni etiche, quanto piuttosto perché il colore di questo frullato è irreparabilmente compromesso dalla presenza del fogliame che lo infesta: stiamo infatti per proporvi una ricetta a base di spinaci.

L’iconografia classica legata agli spinaci ci ha insegnato sin dalla prima infanzia a giovarci delle proprietà dopanti di questa verdura a foglia, notoriamente in grado di aumentare la massa muscolare in maniera istantanea.

miseria ingre

Sfortunatamente la rimozione degli spinaci dagli spazi interdentali può risultare particolarmente ostica qualora vengano cotti, inoltre sottoporli ad alte temperature comporta il rischio di perdere più dell’80% del loro contenuto di ferro, vitamine e steroidi anabolizzanti dalla questionabile legalità.


Green Smoothie


Ingredienti

1 Banana

15 Mirtilli

150 ml Latte vegetale

50 gr Spinaci

1 Cucchiaino di sciroppo d’agave (facoltativo)


Procedimento

frullatore

Armatevi dunque di una banana, un cucchiaino (opzionale) di sciroppo d’agave, il latte di cocco e gli spinaci. Frullate gli ingredienti in un mixer e otterrete un composto verde dall’aspetto spaventevole: non vi resta che compiere l’atto di fede di assaggiarlo e constatare che, contrariamente ad ogni possibile previsione, il suo gusto è dolce e fruttato, gli spinaci non sono avvertibili e lo spauracchio della verdura è stato ancora una volta sconfitto.

spinacio

Benedetta Giuliani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *