Calamari ripieni

I calamari ripieni sono una delle ricette di mare fresche e dal sapore delicato. I metodi di preparazione sono diversi; la ricetta classica prevede il ripieno di tentacoli, mollica di pane, aglio, prezzemolo e parmigiano.

I calamari sono degli ottimi “contenitori” per ogni sorta di ripieno, data la loro forma a sacchetto, e sono semplici da cucinare. L’unica accortezza, come tutte le ricette con i molluschi, è quella di prestare molta attenzione alla pulitura e alla preparazione del ripieno.

INGREDIENTI

8 calamari

olio d’oliva

4 filetti d’acciuga

aglio

prezzemolo a piacere

pangrattato

sale e pepe

2 uova

1/2 bicchiere di vino bianco da cucina

PREPARAZIONE

Per prima cosa pulire accuratamente i calamari, prestando attenzione a eliminare la vescichetta interna. Lavarli accuratamente in acqua fredda e asciugarli bene con un canovaccio; successivamente staccare tutti i tentacoli, che andranno tritati e messi da parte.

Preparare il ripieno con: poco olio; filetti d’acciuga, dissalati e pestati in un mortaio; i tentacoli tritati; spicchi d’aglio tritati; prezzemolo; pangrattato; del sale e un pizzico di pepe. Mischiare tutto con cura e versare le due uova sbattute, amalgamandole all’impasto.

Riempire i sacchi dei calamari col preparato e chiuderli, infilando degli stuzzicadenti sull’apertura. Ungere una teglia con olio e disporvi i calamari; cospargerli con olio, un pizzico di sale e pepe e bagnarli con due cucchiai di vino bianco. Mettere in forno e spegnere quando i calamari saranno lievemente dorati e avranno assorbito tutto il vino.

Servire i calamari caldi, togliendo gli stecchini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *